giovedì 14 gennaio 2016

L'INAIL FINANZIA LA SICUREZZA CON UN CONTRIBUTO DEL 65% A FONDO PERDUTO



LIBERAIMPRESA.ORG

Associazione Libera Impresa

BANDO INAIL ISI 2015
CONTRIBUTO 65% A FONDO PERDUTO
L’Inail finanzierà, anche nel 2016, con contributi in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. 
Il contributo, pari al 65% dell’investimento, per un massimo di 130.000 euro, viene erogato a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa e la conseguente realizzazione del progetto ed è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (es. gestiti dal Fondo di garanzia delle Pmi e da Ismea).
I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato ed agricoltura.
Saranno finanziati tre tipologie di progetti:
  • progetti di investimento;
  • progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
  • progetti di bonifica da materiali contenenti amianto.
I finanziamenti vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande.
L’inserimento online del progetto sarà possibile dal 1° marzo 2016, fino alle ore 18.00 del 5 maggio 2016.


LEGGI LA 
SCHEDA OPERATIVA  
(riservata agli associati)

Per informazioni contattare la segreteria dell’associazione,
tel. 079262558/3299544863 – email: ali@liberaimpresa.org

mercoledì 13 gennaio 2016

DA OGGI OPERATIVO LO SPORTELLO PER LE DOMANDE DI FINANZIAMENTO A TASSO ZERO PER GIOVANI E DONNE



LIBERAIMPRESA.ORG

Associazione Libera Impresa


FINANZIAMENTI A TASSO ZERO PER GIOVANI E DONNE
DA OGGI OPERATIVO LO SPORTELLO PER LE DOMANDE
I giovani e le donne che avviano o vogliono avviare una micro impresa o piccola impresa, dalle ore 12 di oggi 13 gennaio 2016, possono accedere allo sportello telematico per i finanziamenti a tasso zero destinati a nuove imprese. L’agevolazione statale dispone di risorse finanziarie pari a 50 milioni e si rivolge a giovani con meno di 35 anni e alle donne che avviano una micro o piccola impresa.

LEGGI LA 
SCHEDA OPERATIVA  
(riservata agli associati)



Per informazioni contattare la segreteria dell’associazione,
tel. 079262558/3299544863 – email: ali@liberaimpresa.org

venerdì 2 ottobre 2015

CONTRIBUTI PER IL POTENZIAMENTO DELLE COOPERATIVE


Associazione Libera Impresa
BANDO 2015 DELLA REGIONE SARDEGNA
CONTRIBUTI PER IL POTENZIAMENTO DELLE COOPERATIVE
La richiesta potrà essere presentata dalle società cooperative e i loro consorzi a mutualità prevalente
L'Assessorato del Lavoro ha pubblicato il bando, per l'annualità 2015, relativo ai contributi destinati al potenziamento economico delle cooperative e dei loro consorzi. Potranno inoltrare la richiesta le società cooperative e i loro consorzi a mutualità prevalente, aventi sede legale e operativa in Sardegna e iscritte all'albo delle società cooperative delle seguenti categorie:
- cooperative di produzione e lavoro;
- cooperative sociali;
- cooperative di consumo;
- consorzi cooperativi.
Sono ammesse alle agevolazioni le spese di investimento risultanti dal programma di investimenti aziendale di importo compreso tra 10mila e i 45mila euro.
La domanda di contributo dovrà essere presentata entro le ore 12 del 2 novembre 2015.


Per contattare la segreteria dell’associazione
tel. 079262558/3299544863 – email: ali@liberaimpresa.org.

giovedì 4 giugno 2015

PER LE AZIENDE IN DIFFICOLTA’ SINO A 25 MILA EURO DI FINANZIAMENTI


Associazione Libera Impresa
MICROCREDITO, SI POSSONO PRENOTARE LE GARANZIE
PER LE AZIENDE IN DIFFICOLTA’ SINO A 25 MILA EURO DI FINANZIAMENTI
E’ operativo l’intervento del Fondo sulle operazioni di microcredito in attuazione del decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 18/03/2015 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 107 dell’11/05/2015. L’espressione “microcredito” (articolo 111 del Tub) si riferisce ai finanziamenti - di importo non superiore a 25mila euro (incrementabile a 35mila nel rispetto di determinate condizioni) - erogabili esclusivamente dai soggetti finanziari abilitati ed iscritti in un elenco speciale. Il recente decreto ministeriale estende, tuttavia, la platea dei soggetti finanziatori, includendo anche le banche e gli intermediari finanziari. A tal fine, nella sezione del sito internet dedicata al “microcredito” (www.fondidigaranzia.it) è riportato l’elenco dei soggetti finanziatori autorizzati.
I prestiti erogabili non devono essere assistiti da alcuna garanzia reale e devono essere finalizzati all’acquisto di beni e servizi direttamente connessi all’attività svolta (compreso il pagamento dei canoni del leasing, il microleasing finanziario e il pagamento delle spese connesse alla sottoscrizione di polizze assicurative), al pagamento di retribuzioni di nuovi dipendenti o soci lavoratori e al sostenimento dei costi per corsi di formazione. Rientrano tra i soggetti beneficiari sia imprese che professionisti, purché titolari di partita Iva da meno di 5 anni e con meno di 5 dipendenti (10 nel caso di società di persone, Srl semplificate, cooperative).
Di conseguenza, dalla data indicata, le imprese e i professionisti possono effettuare la prenotazione della garanzia per le operazioni di microcredito utilizzando l’apposita procedura on line disponibile sul sito Internet del Fondo ll’indirizzo www. fondidigaranzia.it
In caso di esaurimento delle risorse dedicate alla prenotazione, la stessa viene sospesa dal Gestore che ne dà comunicazione nella pagina del sito Internet dedicata al microcredito. Anche in caso di sospensione della procedura di prenotazione, rimane operativa la presentazione delle richieste di ammissione su operazioni di microcredito da parte dei Confidi.
Le modalità di accesso per le operazioni di microcredito alla garanzia pubblica sono particolarmente vantaggiose: il Fondo interviene senza la valutazione economico-finanziaria dell’impresa o del professionista; la garanzia copre fino all’80% dell’ammontare del finanziamento concesso (Garanzia Diretta) o all’80% dell’importo garantito da Confidi o da Altro Fondo di garanzia (Controgaranzia), a condizione che le garanzie da questi rilasciate non superino l’80% del finanziamento e, inoltre,  la concessione della garanzia è gratuita.
Per assistenza sulle procedure e le pratiche di finanziamento, è possibile rivolgersi alla segreteria dell’associazione.

Per contattare la segreteria dell’associazione
tel. 079262558/3299544863 – email: ali@liberaimpresa.org.

martedì 26 maggio 2015

PROGETTI OPERATIVI PER L’IMPRENDITORIALITA’ APERTA LA SELEZIONE PER I FINANZIAMENTI


Associazione Libera Impresa
PROGETTI OPERATIVI PER L’IMPRENDITORIALITA’
APERTA LA SELEZIONE PER I FINANZIAMENTI
Il Poic interessa i comuni con più di 20mila abitanti, le domande si presentano online
E’ attivo il bando dell'Assessorato del Lavoro per partecipare alla selezione dei beneficiari degli incentivi previsti dai progetti operativi per l'imprenditorialità comunale (Poic) dei comuni con più di 20mila abitanti, approvati a seguito della riapertura della fase I dell'intervento. Ricordiamo che i Poic, finanziati dal POR FSE 2007-2013, mirano a sostenere l'imprenditorialità tramite agevolazioni che integrino altre forme di contributi rimborsabili per la stessa finalità e/o sgravi fiscali su imposte comunali concessi in base a regolamenti adottati dagli stessi comuni.
Possono accedere alla selezione le micro, piccole e medie imprese (PMI), anche di nuova costituzione, che operino nei territori, nei settori e nelle attività inclusi nei Poic finanziati. Avranno priorità le richieste presentate da giovani, donne e nuovi imprenditori.
L'incentivo, che avrà un importo compreso tra i 15mila e i 50mila euro, sarà erogato sotto forma di mutuo a tasso zero, rimborsabile in 60 rate mensili posticipate.
Le domande dovranno essere presentate on line entro il 22 giugno 2015. Entro 7 giorni dall'invio telematico, gli interessati dovranno presentare alla Sfirs S.p.A, soggetto gestore dell'intervento, la stampa della domanda e l'ulteriore documentazione richiesta dall'avviso.

Per assistenza contattare la segreteria dell’associazione
tel. 079262558/3299544863 – email: ali@liberaimpresa.org.

lunedì 2 febbraio 2015

INVESTIMENTI SICUREZZA LAVORO INCENTIVI ALLE IMPRESE SINO AL 65% DELLE SPESE


Associazione Libera Impresa
INVESTIMENTI SICUREZZA LAVORO
INCENTIVI ALLE IMPRESE SINO AL 65% DELLE SPESE
L'INAIL ha pubblicato il bando ISI 2014: incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro. In questo nuovo bando possono essere finanziati i progetti di investimento finalizzati a ridurre le principali cause di infortunio o di malattie professionali per settore di attività e i progetti  diretti all'implementazione di sistemi di gestione sicurezza.
Dal 3 marzo al 7 maggio 2015 le imprese potranno inserire sul sito dell’Istituto i progetti e dal 12 maggio se la domanda ha raggiunto, o superato, la soglia minima di ammissibilità, le aziende potranno accedere al sito per ottenere il proprio codice identificativo da utilizzare al momento di inoltrare la domanda online nelle date di apertura dello sportello informatico. Gli elenchi in ordine cronologico di tutte le domande inoltrate saranno pubblicati sul portale Inail, con l’indicazione di quelle collocate in posizione utile per accedere al contributo.Possono aderire tutte le imprese che non abbiano già ottenuto contributi da parte di INAIL con i bandi ISI 2011, ISI 2012, ISI 2013 e FIPIT 2014.
Come per le precedenti pubblicazioni, la percentuale del contributo sull'intero ammontare del progetto è pari al 65%, mentre il massimale è pari a 130.000 euro. il contributo minimo ammissibile è pari a € 5.000.
Saranno ammesse a contributo solo le spese riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data del 7 maggio 2015.
Il riferimento per i progetti di investimento rimane il Documento di Valutazione dei Rischi. Il documento deve evidenziare gli aspetti sui quali si vuole intervenire e deve essere ufficializzato con data antecedente al 7 maggio già citato.
Per informazioni contattare la segreteria dell’associazione, email: ali@liberaimpresa.org. tel. 079262558/3299544863

lunedì 12 gennaio 2015

INCENTIVI ASSUNZIONI E AVVIO NUOVE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI SASSARI: DA OGGI SI PRESENTANO LE DOMANDE


Associazione Libera Impresa

LIBERAIMPRESA.ORG

AZIONE 1

Per ogni lavoratore assunto e fino ad un massimo di cinque lavoratori, il datore di lavoro, potrà beneficiare di un bonus di euro 15.000,00 lordi e di un voucher formativo di euro 3.000,00 lordi (fino ad un max 90.000,00)

AZIONE 2

I soggetti che intendano attivare nuove iniziative imprenditoriali potranno beneficiare di un voucher pari a euro 15.000,00 lordi, destinato esclusivamente per le spese di avvio dell'impresa.
BANDO DELLA PROVINCIA DI SASSARI
DAL 12 GENNAIO (DA OGGI) SI PRESENTANO LE DOMANDE
Da oggi si possono presentare le domande per ottenere i benefici/incentivi finanziari previsti nel bando della provincia di Sassari, che mette a disposizione un importo totale di euro 2.510.702,17 destinati alle assunzioni di alcune categorie di lavoratori (Azione 1) o all'avvio di nuove iniziative imprenditoriali (Azione 2).
L'Azione 1 è diretta a datori di lavoro in forma singola o associata con sede operativa in Sardegna, appartenenti a qualsiasi settore economico, che intendano impiegare a tempo indeterminato, nella Provincia di Sassari, le seguenti categorie di lavoratori:
- lavoratori in CIGS anche in deroga;
- lavoratori in Mobilità anche in deroga;
- lavoratori in contratto di solidarietà;
- lavoratori iscritti da almeno 12 mesi all'anagrafe dei Centri dei Servizi per il Lavoro della Provincia di Sassari.
L'Azione 2 è diretta a soggetti che intendano attivare nuove iniziative imprenditoriali in forma individuale o societaria con sede nel territorio della Provincia di Sassari a far data dal 12 gennaio 2015 ed entro 30 giorni dalla pubblicazione della graduatoria. I soggetti di cui sopra devono appartenere alle seguenti categorie:
- lavoratori in CIGS anche in deroga;
- lavoratori in Mobilità anche in deroga;
- lavoratori in contratto di solidarietà;
- lavoratori iscritti da almeno 12 mesi all'anagrafe dei Centri dei Servizi per il Lavoro della Provincia di Sassari.

A pena di esclusione, le domande dovranno essere inoltrate a partire dalle ore 09:00 del giorno 12 gennaio 2015